On. ministro Fedeli: “Quanta fretta, ma dove corri; dove vai?”

Proseguire nel processo di implementazione e completa attuazione della legge 107 del
2015” è l’asse portante dell’atto d’indirizzo, Miur stilato dal ministro Valeria Fedeli per il
2017.
Unalineastrategicaelaboratafrettolosamente:nessunaattenzioneèstatariservataal
fattocheleinnovazioniintrodottenegli ultimiquarant’annisonofalliteperla resistenzaal
cambiamento dell’apparato amministrativo [CFR in rete “Il Miur naviga a vista”].Il ministro,
senzaricercarel’originedeifallimentihasposatolafilosofiadellalegge107lacui
titolazionenesintetizzal’orientamento:nonpiùsistemaeducativodiistruzionee
formazione ma sistema nazionale di istruzione e formazione!
Daunlatoun’organizzazionefinalizzataallo“sviluppo di capacità e competenze,
attraversoconoscenzeeabilità,generaliespecifiche”, dall’altro lato una struttura per
dotare gli studenti delle risorse necessarie al loro inserimento in società.
Daunlatoilcardinedelservizioscolasticoèpromuovereeconsolidarelequalità
individualideglistudenti:loscenarioincuimuoverannoigiovanialterminedelloro
itinerariodistudiopluriennaleèimprevedibile;dall’altrolatolafinalitàdellascuolaè
identificata nell’adeguamento all’esistente.
Dueideediscuolaincompatibili:all’unitarietà,alcoordinamento,all’interdipendenzasi
contrappone la parcellizzazione disciplinare. La prima è conforme ai modelli elaborati dalle
modernescienzedell’organizzazione[CFR.TU297/94].Laseconda,adottatadalla107,
evocailmodellogerarchico-linearecheladottrinahaabbandonatodadecenni.[CFR.in
rete “Coraggio! Organizziamo le scuole” e “Quale formazione per il dirigente scolastico”].
La cultura sistemica è lo spartiacque.
Gestione della complessità VS semplificazione.
Anche l’approccio alle “competenze” mostra la divergenza strategica. Il sistemaeducativo,
essendofinalizzatoallapromozionedicapacitàecompetenzegeneraliespecifiche,
gerarchizzaitraguardidisistema.Quellegeneraliriguardanotuttigliinsegnamentie
costituiscono ilvincolo cuideve sottostarelaprogettazione didatticadel singolodocente. I
regolamenti di riordino del 2010 forniscono un ampio repertorio dei traguardi di sistema.
Nelsistemanazionalediistruzionesidistinguonolecompetenzeinbaseall’ambito
disciplinaredelloromanifestarsi.Siconsideril’assematematicodeldocumentodi
certificazionedifinebiennio:l’aritmetica,lageometria,l’informaticasonolechiavi
interpretative dei comportamenti esibiti dagli studenti. L’astrazione è prassi sconosciuta. Si
trascuracheletipichecapacitàmatematicheriguardanol’argomentare,ilmodellare,
l’ipotizzare,ilformalizzarenonesisteinsegnamentochenonimplichil’esercizioditali facoltà!