Smartphone e connessione 24 ore su 24 (anche in classe): distrazione o distruzione di massa ?

Sulla vexata (e/o Strumentalizzata) quaestio, la Verità è che se  fossimo  chiamati a RendiContare sugli esiti dell' impiego di smartphone, tablet e software vari per la formazione e per gli insegnamenti che Realisticamente si svolgono Dentro le classi, saremmo costretti a registrare un Globale Fallimento (come già Verificatosi in Irlanda, Francia e/o in altri Paesi ove le Verità scolastiche non Restano -ad ogni Costo- al servizio di altri e altrui interessi e/o del Global Web-Marketing);  

Leggi tutto: Smartphone e connessione 24 ore su 24 (anche in classe): distrazione o distruzione di massa ?

La rete, la stella, l'anello, la nume e la spirale

Se per un attimo si riesce a prescindere dal dibattito politico-sindacale, dal flusso di “opinioni” di illustri (e meno) “esperti” sollecitati da avveduti (e meno) “opinionisti” e si guarda invece al confronto più strettamente professionale e operativo che attraversa la vita concreta della scuola (il che fare e il “cosa facciamo”)  nella sua operatività quotidiana, se ne ricostruisce una immagine composita (come ovvio…) delle contraddizioni che l’attraversano,  ma anche dell’impegno e della volontà sia di far fronte ai problemi sia di esplorare innovazione, che comunque e non ostante tanti ostacoli, molti docenti riversano in tale operatività.

Leggi tutto: La rete, la stella, l'anello, la nume e la spirale

La Finlandia ha ragione

Ultimamente sono arrivate due notizie dalla scuola finlandese: la loro accoglienza da noi è stata come sempre molto distratta, anche se leggendo tra le righe le poche reazioni hanno rivelato bene i sintomi del pensiero italiano sulla scuola.

Leggi tutto: La Finlandia ha ragione

Curriculi verticali e scuola dell'obbligo

Mi capita sempre più spesso, pensando (ehm..) ai problemi della nostra scuola, di utilizzare la metafora del “software nuovo” che si vorrebbe installare sul “vecchio hardware”. 
E’ una facile metafora e sbrigativa: un macrosistema con funzioni sociali complesse che “filtra” l’universo delle generazioni, che ha dimensioni istituzionali, amministrative, gestionali, occupazionali come quelle dell’Istruzione, ha sia un hardware che un software che non sono riducibili alle categorie di “vecchio e nuovo”

Leggi tutto: Curriculi verticali e scuola dell'obbligo